Friday, November 27, 2009

Scanzorosciate Art Show Pictures







Many thanks to all people present at the show!
In particular to :
Hotel San Rocco for great treatmment and organization!
Paola and Leonardo by Spazio Comunicazione: we love you!
Michele for event promotion!

Saturday, November 21, 2009

Aspettando le foto del bellissimo incontro...

...di ieri sera all'Hotel San Rocco-successo!-, ne approfitto per segnalarvi Alexis Ziritt approdato sulla testata image Popgun!




Wednesday, November 18, 2009

Tuesday, November 10, 2009

Ma dove siete?


Photo by N3bula


Ma dove sono?
Leggendo l'ennesimo bel post di Recchioni sul suo blog mi sono tornate in mente molte fiere del passato che ho frequentato da semplice lettore e giovane artista pieno di speranza....in mezzo a nerd e otaku c'erano loro, i giornalisti e i critici del fumetto...che durante le conferenze e gli incontri introducevano, moderavano, spiegavano, ti intervistavano, insomma avevano fiuto e facevano il loro lavoro, e su qualche bella rivista come il Mensile del Fumetto orami morto da anni parlavano di comics a 360°. Anche di fanzine fotocopiate che pure io acquisto più ora che quando ero piccolo. Ogni periodo è però diverso dal precedente anche se la storia si ripete, non sono io a dirlo. Ma bisogna essere ciechi ed avere il salame sugli occhi e uno infilato in culo per non accorgersi che ora più che mai, nel 2009 in cui internet azzera le distanze, il tempo della differenza tra magazine, prozine e fanzine è terminato....ci sono associazioni culturali, gruppi creativi che si autoproducono, iniziative singole che non si limitano solo a fotocopiarsi ma che investono soldi anche nella forma, nel prodotto tanto importante quanto il contenuto. Passenger Press è nata così ed ora si è aggiunta la scimmia malefica che piano piano, ma mica tanto, sta dando la sua impronta pop che dentro me esisteva ma si era assopita. Quindi dopo tre anni di impegno che grazie alla linfa di Ma! continua e sta crescendo, mi viene spontaneo da domandarmivisici :
" Ma dove cazzo sono finiti 'sti loschi figuri di giornalisti?" Almeno uno, dico uno che in tre anni, si sia fatto vedere per una intervista oppure per fare qualche domanda, a parte qualche sfigato che si è presentato come giornalista solo per avere una copia gratis, non ho visto nessuno tranne il bravo Andrea Carnevali del mensile Carta che mesi fa mi ha scritto, mi ha intervistato e si è interessato! Guarda che ti attendo al varco! Gli altri da me contattati sembrano delle regine, e non nel senso di regnanti.
Non credo che questi esseri mitologici debbano avere prima dei riscontri di pubblico per poter parlare di qualche progetto indipendente dato che proprio loro dovrebbero divulgare quello che accade nel Belpaese e al di fuori. Per fortuna esistono i blogger, più attenti, più curiosi e ammetto soggettivi ma non pigri e soprattutto non legati a qualche testata che deve vendere e per questo meno leccaculo. Ma perchè devo comprare un mensile di critica e informazione sul mondo delle strisce che non valorizza chi fa dei bei libri anche se da indipendente e che invece continua a parlarmi delle uscite di quella major americana, o giapponese o francese o che mi racconta dell'ennesima miniserie italiana o della centesima ristampa director's cut dei miei grandissimi coglioni? Tutto questo mi brucia? Si, parecchio. Ad esempio ho aspettato 9 mesi prima di leggere della Passenger Press su di uno di questi mensili un trafiletto di una colonna, metà del quale presa dal mio sito e da una mia mail inviata e metà di info generali che non aggiungevano sostanzialmente nulla. E burla delle burle l'intestazione era sbagliata con prezzo sbagliato e casa editrice differente. Dove sei finito Fumetti d'Italia? Origaaaa? Poichè non fanno altro che parlare sempre della solita minestra riscaldata. E anche se qualcuno può ribattermi dicendo che quella minestra piace di più della mia zuppa, rispondo: " Bhe, in primo luogo, prima o poi ti stuferai ad andare nel solito ristorante e a mangiare quella minestra che ti potrebbe anche rimanere sullo stomaco, e in secundis non sai quante altre prelibatezze ti stai perdendo solo perchè quel gran pirla del metre non vuole cambiare menù!" Apri gli occhi!

But where are they?
Reading yet another nice post on blog by Recchioni I was reminded very proud of the past that I attended as a simple reader and hopeful young artist .... among them were nerds and otaku, journalists and critics of the comic ... that during the conferences and meetings were introducing, moderating, explaining, they interviewed you and had sensed for news and did their job, and some nice as the monthly Magazine of Comics also well dead for years talked about comics at 360 °. Also about photocopied fanzines that I also buy more now that when I was little. Every period is different from the previous even if history repeats itself, I'm not saying so. But one must be blind and have their eyes and a sausage stuffed in the ass for not realizing that now more than ever in 2009 when the Internet clears the distances, the time difference between the magazine and fanzine, prozine is over .... there are cultural associations, self-production creative groups creative, individual initiatives that are not limited to photocopy only, but invest money also in the form, in the product as important as the content. Passenger Press is born that way and now it is added to the evil monkey that slowly, but not so, is making its mark in pop present in me but till now asleep. So after three years of effort that thanks to the sap of Ma! continues and is growing, I naturally ask to myself:
"But where the fuck are finished these dark figures of journalists?" At least one, say one in three years, has showed for an interview or to ask questions, excluding some prank loser who identified himself as a journalist just to get a free copy, I have not seen anyone except the good Andrea Carnevali of cultural monthly Carta that wrote me months ago, interviewed and was interested to my projects! See you be averted! The others I contacted seem like queens, and not in the sense of royalty.
I do not think that these mythological beings should have the first evidence of the public to speak of some independent project since it was they should disclose what happens in the beautiful country and outside. Fortunately, there are bloggers, more attentive, more curious and I admit subjective but not lazy and certainly not linked to any text you want to sell and therefore less ass-licker. But why should I buy a monthly magazine of criticism and information about the world of strips that do not value those who make beautiful books even though independent and instead continues to talk of an exit by an American or Japanese or French major or who tells me about yet Italian mini-series or the hundredth reprint of director's cut of my great ass? Is all this burning me envoius? Yes, a lot. For example, I waited 9 months before reading about Passenger Press on one of these monthly a paragraph of a column, half of which taken from my site and a from my mail sent and half with general infos those did not add anything substantially. And the joke of jokes the header was wrong with the price wrong and different publisher. Where have you finished Fumetti d'italia? Origaaaa where are u? Since they are only talking about the same old soup warmed. And even if someone can hit back, saying that soup like most of my soup, I reply: "Well, first, eventually you get tired to go into the usual restaurant and eat the soup that you might as well stay on the stomach, and secundis not know how many other delicacies you're missing just because that big prick of the meter will not change the menu! " Open your eyes!

Sunday, November 8, 2009

The Passenger va a ruba! Resoconto post Lucca Comics And Games 2009: ringraziamenti e considerazioni.

The Passenger's stealed!
Post Lucca Comics And Games 2009 report:
thanks and considerations.

Lucca Comics 2009 è finita...e ci dispiace molto, poichè quest'anno è stato per noi straordinario. Commenti del pubblico caldi e appassionati, dimostrazioni di stima e supporto alle nostre pubblicazioni sia dagli addetti ai lavori sia dai "semplici" lettori. E stra-buonissimi dati di vendita....un solo esempio su tutti: al nostro super-stand abbiamo esaurito le copie del Limited Edition che avevamo portato! La strada è ancora lunga e perigliosa ma crediamo di aver individuato il percorso da fare, continuando parallelamente a distribuire anche le pubblicazioni estere che ci piacciono, che ci distribuiscono a loro volta e che sono per noi un esempio da seguire per la loro caparbietà. Chili Com Carne, Otaku Mag, Calavera Comics, Ralph Niese e Filter017! Grazie! E grazie anche al buon gusto ;-) del pubblico.
Un GROSSO GRAZIE ai blogger venutici a trovare. Ne nomino tre su tutti e scusate se ne dimentico qualcuno: Nebula, carinissima e sempre in movimento, e il fantastico duo di Greg e Red - quest'ultimo basandosi sui miei modi "non diplomatici" di presentarmi mi ha definito Christian "I hate" Marra. Tutti loro ci hanno scritto commenti entusiastici e come ho già detto, dato dimostrazioni di stima e di affetto. Cosa che personalmente, ma credo anche di parlare pure da parte di Marco, ci rende orgogliosi del lavoro che stiamo facendo.
Ringrazio gli autori sia indipendenti della self area- Grazie SuperAmici e grazie Bombi per i bellissimi disegni per The Passenger N°2, grazie Katlang per le visite- sia quelli più mainstream come Massimo Dall'Oglio con i suoi modi gentili e sempre disponibile, Adriano Barone per la sua energia ( grazie mitttico Cubo De Carne!), grazie a super Santucci per le chiacchiere scambiate, grazie Carlo per gli ottimi consigli! -, grazie al maestro Vittorio Giardino che affettuosamente dice di non cogliere ancora il senso delle nostre "super-fanzine"-suo il termine- ma che "ci" ha disegnato uno spendido Passenger Sam Pezzo, grazie a quel mostro sacro del maestro Eduardo Risso, instancabilmente sempre allo stand della 001 di Antonio Scuzzarella - ciao amici cari! - a disegnare da grande professionista che è e che inoltre ci ha donato il suo originale per le mostre.
Un grazie veloce a Roberto Recchioni, "Ma dove sei finito?"- grazie a Tunuè, grazie a tutti i giovani e meno giovani disegnatori che sono venuti a mostrarmi i loro portfolio, alcuni davvero originali e professionali. Un paio di loro li vedremo sul prossimo The Passenger. Grazie a Massimo Giacon, Maurizio Rosenzweig, Paolo Bacilieri, Bepi Vigna, Andrea Carnevale del mensile Carta, Marco Di Gloria, Salvatore Primiceri di Fullcomics-Voilier, Simona Guerra di Comma 22, Mauro Cao, Cristina Portolano, un grosso abbraccio a Marianna e a Saverio Montella, occhio che è uscito di quest'ultimo per Coconino il nuovo libro Oylem Goylem firmato da Moni Ovadia- compratelo! Grazie a Luca Conca per la sua amicizia e disponibilità, grazie Patrizia e Carmelo Calderone sempre pronti e attivi-grazie per le foto di questo articolo.
Grazie a Luca Merli e Gianandrea Tintori per l'aiuto organizzativo del dvd incluso in The P.A.L.E. 2009 e grazie a Block 10 per la sua produzione. Il libro, come lo ha definito Ma!, è stato a Lucca "il più bel fumetto del mondo" presentato in fiera quest'anno. VI SFIDO A PROVARE IL CONTRARIO!
Grazie ai fantastici ospiti della Trattoria Stefani di Lucca che ci fanno sempre sentire come a casa nostra.
Un amoroso grazie a Ewa e a Tosca. Bau bau!
Infine GRAZIE al mio pard Marco Andreoletti, che mi sostiene, mi incita e sta portando insieme al sottoscritto la Passenger Press verso commistioni pop, contaminazioni e influenze cinematografiche di culto, come i registi Bruce La Bruce, Pang Ho-Cheung e il mitico Lloyd Kaufman. Grazie a voi per le vostre storie che senza l'aiuto fondamentale di Ma! non avrebbero mai visto la luce.
L'anno non è ancora finito ma la stagione si, come la definisce Nick Hornby in Fever Pitch, e noi stiamo preparando altre perle in vista dei nostri prossimi appuntamenti. Rimanete sintonizzati e le conoscerete anche voi.
Ps: Non siate pigri e scrivete i vostri commenti e interagite con noi. Ci farebbe molto piacere!
Ps2: Recensione entusiasta del duo cultista sul ns The P.AL.E.2009....grazie!

E non dimenticate la brutta vicenda di Roman Polanski: non vogliamo ora disquisire sull'argomento ma sul trattamento poco chiaro che gli organismi governativi internazionali gli stanno riservando!

Lucca Comics 2009 is over ... and we are very sorry, because this year was extraordinary for us. Hot and passionate comments from the public, demonstrations of esteem and support to our publications, both by professionals from both "simple" readers. And very good strategic sales figures .... one example above all: our super-stand we run out of copies of the Limited Edition that we had brought! The road is still long and perilous, but we believe we have found the path to do, while continuing to distribute foreign publications that we like, we in turn distribute and are for us an example to follow for their stubbornness. Chili Com Carne, Otaku Mag, Calavera Comics, Ralph Niese and Filter017! Thank you! And thanks also to the good taste ;-) of public.
A big thanks to bloggers came to visit us. I shall mention three in all and sorry if I forgot someone: Nebula, lovely and always in motion, and the fantastic duo of Greg and Red - the latter based on my ways "not diplomatic" has called me to introduce Christian "I Hate" Marra. All of them have written enthusiastic comments and as I said, given demonstrations of esteem and affection. Thing personally, but I also speak well by Marco, makes us proud of the work we are doing.
I thank the authors of both independent and self-area - thankx SUPERAMICI and Bombi for the beautiful designs for The Passenger No. 2, thanks Katlang for visits- to be the most mainstream- like Massimo Dall'Oglio with his gentle manner and always available, Adriano Barone for his energy (thanks mitttic Flesh-Cube!), thanks to super Santucci for the gossip exchanged, thanks Carlo for the excellent advice! - thanks to the teacher Vittorio Giardino who fondly says he does not yet grasp the meaning of our "super-fanzine"- that's his term- but notwithstanding this he has designed a splendid Passenger Sam Pezzo for us, thanks to that giant figure of the teacher Eduardo Risso always tirelessly at the 001 stand by Antonio Scuzzarella - Hello dear friends! - drawing from a great professional who is and who also gave us his original for exhibitions.
A quick thanks to Roberto Recchioni, "Where are you finished?" - thanks to Tunuè, thanks to all the young artists who have come to show me their portfolio, some really original and professional. A couple of them we will see them on the upcoming next year The Passenger. Thanks to Massimo Giacon, Maurizio Rosenzweig, Paolo Bacilieri, Bepi Vigna, Andrea Carnevale of Carta monthly magazine, Marco Di Gloria, Salvatore Primiceri of FULLCOMICS-Voilier, Simona Guerra of Comma 22, Mauro Cao, Cristina Portolano, a big hug to Marianna and Saverio Montella, who came out a new book for Coconino Press called "Oylem Goylem" signed by Moni Ovadia-buy it! thanks to Luca Conca for his friendship and availability, thanks Patrizia and Carmelo Calderone always ready and active-thanks for the photos in this article.
Thanks to Luca Merli and Gianandrea Tintori for the organizational help of the DVD included with The P.A.L.E. 2009 and through Block 10 to its production. The book, as he called Ma! was in Lucca as "the finest comics of the world "presented at the fair this year. I challenge you to prove the contrary!
Thanks to the fantastic guests of Trattoria Stefani that make us always feel at home.
A loving thanks to Ewa and Tosca. Bau bau!
Finally thanks to my pard Andreoletti Marco, who supports me, encourages me and is bringing together the signatories to the Passenger Press to pop commingling, contamination, and cult cinematic influences, as director Bruce La Bruce, Pang Ho-Cheung and the legendary Lloyd Kaufman . Thank you for your stories that without the crucial help of Ma! have never seen the light.
The year is not over yet but the season is, as defined by Nick Hornby in Fever Pitch, and we are preparing other pearls in view of our upcoming events. Stay tuned and you will know you too.
Ps: Do not be lazy and write your comments and interact with us. We'd love to!

And do not forget the ugly story happened to Roman Polanski: we don't want to quibble about it now but about the treatment that international government parties are reserving to him!

Archives